Ottimizzatori di potenza e inverter SolarEdge (quanto conviene rispetto ad altri inverter)

Con gli ottimizzatori di potenza SolarEdge, il monitoraggio a livello di singolo modulo fotovoltaico permette di individuare se un modulo eroga meno potenza di altri. ma questo non è il solo plus rispetto ai tradizionali inverter di stringa.

Nel post di seguito spieghiamo tutti i vantaggi con dati e calcoli di convenienza economica tratti da un caso reale.

Il sistema di monitoraggio a livello di modulo.

SE-ottimizzatori-potenza-2
lista dei moduli con grafici e dati

Il portale SolarEdge offre la creazione di grafici con curve giornaliere di potenza, tensione, corrente del modulo e dell’ottimizzatore per ogni modulo.

Dal confronto dei parametri è possibile risalire alle cause di eventuali differenze di energia prodotta dai moduli—il totale dell’energia prodotta da un modulo nel tempo è sempre in primo piano.

 

Può trattarsi di esposizione, ombreggiamento, sporcizia o potenza nominale: l’analisi nel tempo (anche con playback dinamici) consente di risalire sempre alla causa di un problema di un modulo—a differenza del controllo a livello di stringa, che rileva i dati di stringhe da 20-21 moduli in serie.

SE-ottimizzatori-potenza-1
esempio di “playback” settimanale

Maggior resa energetica

Per i clienti, i vantaggi degli ottimizzatori sono la maggior resa energetica e la redditività complessiva:

  • minori perdite per “mismatch“—la differenza di potenza nominale dei moduli intorno al valore di targa—vale circa l’1,5% dell’energia prodotta;
  • minori perdite per ombreggiamento parziale, attraverso il meccanismo di regolazione della tensione dell’ottimizzatore—la tensione del modulo si alza quando la corrente nel modulo si riduce per effetto di ombreggiamenti/sporcizia—la maggior resa energetica grazie agli ottimizzatori può incidere tra 1% e 10% a seconda degli ostacoli presenti (es camini, antenne TV, alberi);
  • non uniformità nei depositi di detriti: vale circa lo 0,5% considerando una pulizia all’anno;
  • non uniformità nell’attivazione dei moduli al mattino e la sera: differenti condizioni di temperatura ed esposizione (anche lievi) causano ritardo nell’attivazione di alcuni moduli. Vale circa lo 0,4%;
  • la differente temperatura operativa dei moduli a causa della differenza delle celle (quasi come i fiocchi di neve, nessuna è uguale all’altra) causa differenze nella tensione operativa dei modui, e quindi resa diversa. L’effetto vale circa lo 0,4%;
  • la non uniformità nel processo di invecchiamento dei moduli: i produttori garantiscono una perdita di resa inferiore allo 0,5% all’anno, ma non tutti i moduli invecchiano. L’effetto vale circa lo 0,25%.

Vantaggi nell’installazione

  • maggior lunghezza delle stringhe—fino a 25/26 moduli—con minori costi di cablaggio e sezionamento
  • la modalità “safe DC” degli ottimizzatori riduce la tensione del modulo a 1V quando si sgancia l’impianto dalla rete—un’opzione molto gradita (a volte imposta) ai Vigili del Fuoco (1)

Garanzia più lunga del mercato

  • la garanzia di 12 anni per inverter e 25 anni per ottimizzatori, senza eguali nel mercato di riferimento.

Ma quanto costa?

Il costo degli ottimizzatori varia tra 40 e 50 Euro a seconda del modello, gli inverter costano mediamente i 2/3 di un inverter di stringa. Ma tutto sommato, considerando i minori costi di cablaggio, il costo di un sistema SolarEdge rispetto ad un inverter di stringa di fascia alta incide di pochi punti sul prezzo totale.

In sintesi, il tempo di rientro per l’investimento in un sistema SolarEdge rispetto ad un inverter di stringa è inferiore a 3 anni. Senza contare i benefici indiretti (garanzia più estesa, monitoraggio dei moduli, minor manutenzione).

SolarEdge-confronto-inverter-stringa-2017
analisi di un caso reale – fonte dati Solar Farm Srl e solaredge.com

Riferimenti e link utili

Per preventivi » qui

Portale monitoraggio SolarEdge » qui

Le soluzioni per il residenziale » qui

Video sul sistema SolarEdge » qui

(1) Gli inverter SolarEdge sono gli unici inverter ad aver ricevuto la certificazione IEC 60947 come dispositivo di disconnessione tra inverter FV e generatore FV, e la VDE 2100-712 per la sicurezza in caso di incendio o manutenzione [fonte SolarEdge].

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...